Iosonouncane & Paolo Angeli Live – la Recensione

Siamodi nuovo arrivati a quel periodo dell’anno: è quasi Natale e volenti o nolenti ci ritroviamo alle prese con i regali di Natale. Per quanto mi riguarda a Natale non riempio qualsiasi conoscente di regali, ma anzi mi dedico con molta accuratezza alle persone più care e cerco di regalare ad ognuno di loro qualcosa di significativo. Per me è quindi di essenziale importanza fare unregalo che lasci l’altro pieno di entusiasmo. Un regalo che insomma faccia sentire l’altro ascoltato, importante e che gli regali una carezza all’anima.

Per questo credo che una delle sorprese migliori che si possa fare (e ovviamente anche ricevere!) sia un biglietto per un concerto o uno spettacolo. Proprio perché è uno dei regali che preferisco e che spero di ricevere ad ogni Natale, oggi voglio consigliarvi di regalare ai vostri cari un biglietto per uno spettacolo-concerto. Nello specifico oggi vi vorrei consigliare lo spettacolodi Iosonouncane e Paolo Angeli al Teatro Duse di Bologna. Lo spettacolo si terrà martedì 13 marzo alle 21:30 presso, appunto, il TeatroDuse di Bologna, in via Cartoleria 42. E’ uno spettacolo che ho visto lo scorso marzo, che mi ha regalato due ore sensazionali e che pertanto vi consiglio caldamente.


Iosonouncane, pseudonimo dei Jacopo Incani, è un cantautore, musicista, produttore discografico e compositore sardo, noto per lo più per il suo secondo lavoro discografico DIE, accolto dalla critica come uno dei dischi italiani più importanti degli ultimi anni e, a mio modestissimo parere, come una delle migliori proposte nel panorama della musica italiana contemporanea. E’ impossibile racchiudere questo artista in un unico genere poiché esso oscilla, più che altro, tra musica elettronica, musica sperimentale e musica psichedelica.

Iosonouncane

Anche lui sardo, Paolo Angeli invece è un chitarrista, compositore ed etnomusicologo. Oltre che per la sua musica, è conosciuto per la sua chitarra sarda preparata a 18 corde; è un ibrido tra chitarra baritono, violoncello, strumento a percussione, ghironda, ud, kora e chi più ne ha, più ne metta. La base è una chitarra sarda che in 20 anni è diventata una piccola orchestra. Anche in questo caso troviamo un mix tra musica sperimentale, musica minimalista, noise music, jazz e post rock. Due voci autorevoli della Sardegna contemporanea, il chitarrista di Palau e il cantautore di Buggerru si sono conosciuti quattro anni fa e hanno collaborato in Buio, un brano tratto da DIE.

Paolo Angeli


Sicuramente una delle cose che accomuna questi due artisti è l’influenza nelle loro opere della musica tradizionale sarda, influenza che possiamo cogliere anche in questo spettacolo. E’ un concerto sia strumentale che cantato, nel quale i due artisti partono da frammenti provenienti dai rispettivi repertori per approdare, con l’improvvisazione, a risultati inediti, come ad esempio la rilettura di alcune canzoni della tradizione musicale sarda. È un live dalle atmosfere e dalle dinamiche molto differenti, in mutamento continuo. A mio parere, è uno spettacolo che lavora molto di sensazioni, suggestioni e immagini: non ci si concentra immediatamente sulle parole, ma la sensazione che viene ispirata dal brano è sempre nitida e arriva dritta come una freccia al pubblico. Insomma, tutte queste suggestioni vengono totalmente assecondate dagli artisti senza imbrigliarle in una chiara struttura narrativa didascalica.

Questo spettacolo è un viaggio nel vero senso della parola ed è un ottimo regalo per molti amanti della musica.

di Francesca Brecciaroli

Voto: 10/10

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...