Cuori di Mostro – la Recensione

Cuori di mostro – Joe Mcdaldno

Narrattiva – 2012

ISBN: 9788895718279

Continuiamo le recensioni sui giochi di ruolo di questo mese, giochi a tema gender per essere più precisi.

Il gioco di cui vi parlo è molto importante per me, ha visto giocare insieme tutta la redazione fissa del KLeB (Alice, Davide, Gloria e me) allo stesso tavolo, ci ha fatti divertire, emozionare, tenuti col fiato sospeso.C

Setting

Cuori di mostro è un gioco che parla di adolescenti, ragazzi e ragazze che vivono la vita di tutti i giorni, vanno a scuola, fanno cazzate, assumono droghe, bevono alcool, fanno sesso, commettono crimini. Eppure questo non è che la punta dell’iceberg. Perché loro sono anche dei mostri.

Vampiri, streghe, licantropi, fate, esseri con una parte oscura pronta a emergere in qualunque momento.

Tematiche

Questo gdr esplora il senso più vero dell’essere adolescenti, sentire il proprio corpo diverso, incomprensibile; ma è anche provare delle emozioni fortissime, essere travolti dalla rabbia o dalla paura, il sentirsi sexy e credere di poter avere chiunque.

In questo senso il gioco entra a buon diritto nei titoli di Gender play, presentando dei personaggi con una sessualità molto volubile, che possono usare il loro essere attraenti in modo sovrannaturale per ottenere ciò che vogliono da chiunque, di qualunque sesso sia. 

Parte dell’adolescenza è anche questo, il non essere ancora sicuri di nulla, l’avere un corpo mutevole e un animo ancora più cangiante; il sentirsi potentissimi, indistruttibili, ma anche essere emotivi e instabili. 

Il sistema di gioco

Il sistema di gioco è una delle cose più interessanti. Si basa sul sistema di Mondo dell’apocalisse, quindi si tirano solo due dadi a sei facce e si vede quel che succede. un risultato uguale o superiore a 10 ti fa ottenere ciò che vuoi, uno tra il 7 e il 9 ti da il successo ma a delle condizioni. Dal 6 in giù le cose vanno decisamente male.

Il successo di questo tipo di gioco è dato dalla grande possibilità di narrare ciò che succede attorno ai personaggi; ogni mossa è un evento che succede nella storia, provoca emozioni e reazioni, e altri eventi.

Perché giocarci

 Personalmente ho amato molto questo gioco, non solo per le sue caratteristiche particolari, ma anche e soprattutto per le emozioni che mi ha donato, la possibilità di sentirsi di nuovo un adolescente, di provare quella carica incredibile e quella fragilità. Sicuramente anche il fatto di interpretare dei giovani mostri in preda agli ormoni non è male!

Lo consiglio vivamente a tutti

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...